latte-materno-carie-denti-da-latteL’Universita’ della California ha pubblicato un nuovo studio sugli Annals of Epidemiology intitolato “Association of long-duration breastfeeding and dental caries estimated with marginal structural models” che ha individuato nell’allattamento al seno, dopo i due anni di vita, la possibile minaccia di carie e della salute dentale del bambino. Il gruppo dei ricercatori, guidato da Benjamin Chaffee, ha condotto uno studio su 458 bambini. I dati hanno registrato una percentuale del 40% tra i piccoli allattati al seno tra i 6 e i 24 mesi avevano delle carie, mentre saliva al 48% nel caso di allattamento oltre i due anni d’eta’. Durante la prima visita, all’eta’ di 6 mesi, i ricercatori hanno raccolto dati sulla frequenza delle poppate. A un anno lo studio ha registrato dati sui nuovi alimenti inseriti nella dieta del bambino. In entrambi le occasioni i bambini sono stati visitati anche da un dentista che ha ripetuto la visita al 38mo mese. Qual e’ il risultato dello studio? Andranno di certo effettuati degli approfondimenti, ma per ora gli esperti sconsigliano l’allattamento dopo la comparsa dei primi denti. Ma a provocare la carie non sarebbe il latte materno, bensi’ la ridotta quantita’ di saliva che entra in contatto con i denti durante la suzione, limitandone cosi’ l’azione protettiva contro i batteri.

Riferimento alla pubblicazione ufficiale (in Inglese) : http://www.annalsofepidemiology.org/article/S1047-2797(14)00064-7/abstract