Seguici su Twitter Seguici su Facebook Google Plus Linkedin Feed RSS

Protesi estetica


protesi esteticaNegli ultimi anni abbiamo assistito ad un vero e proprio boom dell’odontoiatria estetica, infatti se in passato i pazienti si rivolgevano al dentista al solo scopo di curare, oggi si hanno sempre più richieste precise in termini di estetica.

Il mio studio mette a disposizioni numerose metodologie di lavorazione per far fronte a esigenze estetiche dei pazienti.

Infatti siamo in grado di svolgere trattamenti odontoiatrici partendo dalla protesi provvisoria che oltre a svolgere una funzione riabilitativa ed estetica, evidenzia parametri estetici e funzionali che verranno considerati durante la realizzazione della protesi definitiva.

Protesi che verrà realizzata con materiali innovativi.

Per quanto riguarda la protesi fissa (cioè capsule singole, o ponti di tre o più elementi) lo studio offre oltre a materiali usati per ponti e corone (lega aurea) le ultime innovazioni, lozirconio materiale ad elevate caratteristiche estetiche ultimo dei tanti ritrovati nel campo dell’odontoiatria. Ultima arrivata la ceramica integrale che non ha rivali quanto a naturalezza ed estetica perchè traslucente come il dente naturale e lo smalto.

Oltre a protesi fissa lo studio riabilita bocche edentule cioè con protesi totali , con criteri di valutazione attraverso un corretto montaggio estetico dei frontali e funzionali dei denti posteriori.

Un’altro ulteriore aiuto nella riabilitazione di edentulia totale o parziale c’è dato dagli impianti.
Lo studio mette a disposizione professionisti per implantologia in grado di trattare edentulia totale con uno o più impianti portando ad una buona qualità della vita con un miglioramento della masticazione e conseguente beneficio psicologico ed estetico.

biteOltre a protesi riabilitative, ci sono gli riequilibratori occlusali neuromuscolari i cosiddetti Bite. Il Dr. Paolo Passaretti è preparato per risolvere tali problematiche, anche avvalendosi di collaboratori come il logopedista e osteopata, cioè in quelle persone che soffrono dei DCM, disturbi cranio-mandibolari, tensioni muscolari, dolori simil neuropatici, sintomi riferiti all’orecchio (ronzii, fischi, dolori, ovattamento), addirittura disturbi oculari, rumori, click, sabbia, all’articolazione temporo mandibolare difetti posturali della colonna vertebrale, cefalee, emicrania. Questi pazienti spesso non sanno che queste derivano dal mal funzionamento mandibolare, da mancanza di denti e da un mancato bilanciamento occlusale.

Tali disfunzioni scatenano una catena consequenziale sia su colonna vertebrale che su equilibrio posturale, ma con il byte si può avere un risultato benefico nei sintomi di DCM. Si tratta talora della vera sindrome di Costen, definita “una patologia da suicidio” per quanto alle volte può essere invalidante.

Seguici su Twitter Seguici su Facebook Feed RSS