benefici-bite-negli-atleti-degli-sport-invernaliIl reparto di Odontostomatologia dell’ospedale San Maurizio di Bolzano e il Comitato veneto della Fisi ha avviato un rapporto di collaborazione finalizzata a testare l’uso del bite negli atleti degli sport invernali.
A darne la notizia il quotidiano Il Gazzettino che informa di come la collaborazione è stata favorita “dal fatto che il direttore del reparto, il dott. Fabrizio Fontanella, è di origini bellunesi, è anche coordinatore scientifico presso la Scuola Superiore di sanità Claudiana di Bolzano e vicepresidente della Società italiana odontostomatologia dello sport”.

Lo studio si pone l’obiettivo di valutare i benefici, derivanti dall’utilizzo del bite sia verso il bilanciamento del carico sulle piante dei piedi degli atleti che sulla forza della riduzione dell’attività a carico dei muscoli masticatori.

Il progetto, informa Il Gazzettino, prevede una serie di monitoraggi circa gli effetti dell’applicazione dello dispositivo medico.

I risultati saranno oggetto di presentazione durante un prossimo evento scientifico organizzato Società italiana odontostomatologia dello sport.