C’è una nuova frontiera della medicina, che studia la possibilità della presenza nel nostro corpo di minerali o metalli pesanti in quantità indesiderabili. Un semplice test di laboratorio specializzato (aperto da 15 anni nella mia città, e con il quale sono in collaborazione) tramite una analisi del capello (prelievo di pochissimi capelli..) può individuare questi casi tramite MINERALOGRAMMA. Si stabilisce quindi quali e quanti minerali o metalli pesanti sono presenti nel nostro organismo.
 
Non si tratta di un concetto di medicina alternativa, ma è fondato su basi biologiche, e biochimiche, in linea con la scienza attuale. Ci sono quindi dei valori specifici di riferimento, un range di tolleranza, entro il quale dovrebbero essere presenti questi elementi, e non in dosi maggiori. Un successivo possibile suggerimento consiste in una dieta particolare (integratori, sali minerali, vitamine etc), o in altre procedure non invasive di disintossicazione atte a ristabilire questo equilibrio, cosa che è importante perchè si è visto che per mantenere una salute ottimale intracellulare bisogna riportare questi valori entro questi range, fra oligoelementi  e metalli. E’ infatti importante sapere che gran parte delle patologie che non hanno origine infettiva sono strettamente legate ad uno squilibrio minerale o alla presenza di metalli tossici all’interno del nostro organismo.
 
Utilissimo quindi, oltre che negli stati di malattia, effettuare il mineralogramma inteso come mezzo di PREVENZIONE di molte malattie. Infatti di solito uno squilibrio minerale è rilevabile in presenza di una malattia in atto, ma è anche rilevabile MOLTO PRIMA della insorgenza della malattia stessa! Quindi questa analisi ed i suoi successivi provvedimenti terapeutici ha un grande significato preventivo. La causa dello squilibrio può essere varia e complessa: dalla presenza in bocca di amalgame dentali (impiombature), che a seconda delle analisi sarà poi consigliabile rimuovere (in maniera sicura dal dentista preparato in questo). Oppure a diete squilibrate, troppo raffinate o dall’inquinamento del cibo o da cibi coltivati in maniera intensiva in terreni poveri, o viceversa inquinati, o dall’uso di integratori sbagliati, etc.   Che possono portare a eccessi o carenze. Questo tipo di analisi, il mineralogramma, è l’unico che svela queste situazioni. Non le normali analisi di sangue o urine.
Le basi scientifiche di questo tipo di approccio al mantenimento della salute sono derivate da ricerche degli ultimi quaranta anni, e in USA l’analisi del capello con mineralogramma sono diventate screening di routine nella popolazione, approvata ed utilizzata dall’EPA, agenzia ambientale della salute americana.