Dopo i servizi di Striscia al Notizia ora nelle cliniche Implantomat di Firenze è arrivata la Guardia di Finanza per indagare sulle denunce fatte da pazienti che tra febbraio e settembre 2018 si sono rivolti alla catena di studi, stando a quanto ha pubblicato la stampa locale. Pazienti che denunciavano appuntamenti saltati, cure mai iniziate o interventi fatti male o lasciati a metà. lavori nelle loro bocche che però non sono mai iniziati. Oppure hanno subito danni per interventi fatti male e lasciati a metà. 

Secondo quanto ha riportato il quotidiano La Nazione i reati contestati sarebbero “pesantissimi: truffa ed esercizio abusivo della professione”. “Secondo gli inquirenti –scrive il quotidiano toscano- i dentisti che avrebbero curato le persone che si sono rivolte alla catena odontoiatrica, non avrebbero neppure i titoli per stare davanti alla poltrona. Con grave rischio per la salute ed il risultato finale di chi avrebbe deciso di sottoporsi alle cure di questa catena, che era riuscita ad accaparrarsi numerosi pazienti proprio in virtù dei prezzi vantaggiosissimi promessi”. 

 

fonte: odontoiatria33