Ho scritto tantissimo (vedi articoli) per descrivere i tanti effetti positivi della sedazione cosciente inalatoria a base di ossigeno-protossido, la mascherina.. Ricordo per chi ancora ne sappia poco che l’effetto sedativo piacevole permette di “far pace con la poltrona del dentista”, e di eseguire cure odontoiatriche senza la paura e lo stress che spesso si associano a questa necessità.

Una tecnica completamente innocua (l’aereosol non viene metabolizzato dall’organismo, ma agisce solo finchè lo si respira e fegato e reni non intervengono nel suo smaltimento, al contrario di qualsiasi altro farmaco), che non ha controindicazioni, se non quella banale ma abbastanza seria che se non si riesce a respirare dal naso (mascherina nasale, la bocca rimane libera per le cure..), la tecnica non funziona. Meglio rimandare la seduta se si è seriamente raffeddati, ma se il naso è chiuso non troppo seriamente, l’ossigeno ha un potere di migliorare le secrezioni e quindi dipende da quanto il naso è chiuso, perchè il più delle volte si può usare ugualmente la mascherina.  Questa tecnica, se pensiamo che la statistica ci dice che il 70-80% delle persone ha una qualche forma di ansia verso le cure dei denti, riesce a tranquillizzare le tante persone che non vanno dal dentista come se andassero ad un pic nic in famiglia.. Nel restante 20-30 per cento dei soggetti è ugualmente utile perche’ PREVIENE che insorga per qualsiasi motivo (intolleranza degli oggetti in bocca?? Questa è la soluzione perchè la mascherina abolisce il senso della nausea. Si Prendono impronte senza problema. Sostanze che talora usa il dentista dal sapore sgradevole? Vengono tollerate meglio. Fatica se la seduta è un po’ lunga e si prolunga? La sedazione fa sembrare che il tempo trascorso sia molto minore. Etc etc etc). Quindi TUTTI sono candidati alla sedazione.

Fin qui gli adulti.

Non parliamo nemmeno di come sia indispensabile per i BAMBINI, anche piccolissimi che senza questo fondamentale ausilio andrebbero incontro a stress notevoli vista la tenera età. Ideale anche qui per curare la paura del dentista in quei bambini che si sono spaventati in cure fatte senza il protossido, permettendone il recupero alla collaborazione. E perfetta per i bimbi che la usano fin dalla prima volta che vanno dal dentista: si creeranno nuove generazioni di soggetti NON impauriti per il resto della vita. Questo permetterà il mantenimento di una ottima salute orale, perchè lo scopo finale è questo, di aiutare a non trascurarsi per paura..

Per i DISABILI (non in tutti i casi, ma in moltissimi casi) eviterà quella che è una pratica abituale purtroppo, cioè di inviarli alla sala operatoria in anestesia generale. Questo è uno scopo nobile e veramente di grande progresso perchè la anestesia generale oltre che avere qualche pericolo, al contrario della mascherina, fa vivere a questi bambini o ragazzi o adulti DISABILI una esperienza davvero poco piacevole, come ogni anestesia totale in ospedale..

Per i soggetti che hanno PROBLEMI DI SALUTE malferma, persone anziane o non, la sedazione con protossido-ossigeno METTE IL PAZIENTE IN SICUREZZA. Cioè previene fortemente che si possa creare una situazione di emergenza durante le cure. Immaginate infatti: il protossido toglie stress e ansia, quindi adrenalina. L’ossigeno migliora la funzione vitale di ogni organo e tessuto, cuore, polmoni, cervello etc. Quindi per chi ha avuto ipertensione, infarto, ictus, difetti di circolazione, asma, epilessia, etcx etc, fare una cura dal dentista con la sedazione della mascherina, diminuisce vertiginosamente la possibilità che questa persona si senta male proprio perchè adrenalina abolita ed iperossigenzione mettono l’organismo in condizioni ideali di prevenire complicazioni delle patologie di cui sono affetti.

Di questo avevo già scritto, ma non ho forse mai scritto abbastanza di altre straordinarie proprietà di questa tecnica.

  • la mascherina ha un effetto analgesico – anestetico. Principalmente per l’effetto del protossido stesso. Ma anche Grazie allo stato di sedazione che modifica favorevolmente la soglia del dolore. Quindi carie non troppo profonde ma iniziali piccole e medie possono essere curate senza la puntura. Quelle più grandi (o una estrazione etc) necessiteranno ugualmente di anestesia locale ma il paziente Grazie alla mascherina non sentirà l’ ago. Non è poco !!!

  • Nel caso della seduta di igiene raramente le gengive sono così rovinate da richiedere una anestesia locale per la pulizia. Ma spesso, nel caso di gengive infiammate (la cui cura fondamentale è proprio la seduta di igiene ) qualche fastidio più o meno antipatico ci può essere. La mascherina aiuta moltissimo per il suo potere anestetico analgesico.