latte-materno-carie-denti-da-latteADELAIDE (Australia). Una serie di studi hanno dimostrato che l’allattamento ha effetti di lunga durata sulla salute, tra cui lo sviluppo dentale e la minor esposizione alle malattie orali. Ora, la ricerca condotta presso l’Università di Adelaide, ha fornito nuove prove che confermano come l’allattamento possa proteggere i bambini da malocclusioni. Lo studio, ha considerato l’allattamento al seno e i dati ortodontici di 1.303 bambini di 5 anni di età, per valutare se l’ esclusivo allattamento al seno offra un effetto protettivo contro le malocclusioni nella dentizione primaria.

L’analisi ha scoperto che l’allattamento predominante è accompagnato ad una minor presenza di “open bite”, “overjet” e di malocclusione moderata o grave. I bambini allattati esclusivamente al seno da 3 a 6 mesi e quelli allattati fino a 6 mesi hanno avuto rispettivamente un 33 per cento e un 44 per cento di minor presenza di open bite, rispetto a quelli mai allattati al seno.

A confronto a quest’ultimo gruppo, i bambini dei due gruppi di allattamento al seno hanno inoltre manifestato rispettivamente un 41 per cento e un 72 per cento di minor malocclusione moderata o grave. I ricercatori hanno pertanto concluso che promuovere l’allattamento esclusivo al seno fino a 6 mesi dovrebbe essere considerata un’efficace strategia popolare per prevenire la malocclusione.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda l’allattamento al seno esclusivo degli infanti fino a 6 mesi di età. Tuttavia, oggi solo il 38 per cento dei neonati è allattato solo al seno. L’organizzazione ha lo scopo di aumentare questo tasso di allattamento nei primi 6 mesi di età in tutto il mondo almeno fino al 50 per cento entro il 2025.

Intitolato “Exclusive breastfeeding and risk of dental malocclusion” lo studio è stato pubblicato nel numero di luglio della rivista Pediatrics.

Fonte: www.dental-tribune.com