Condannata in provincia di Ferrara amministratrice di un centro odontoiatrico. Avrebbe svolto mansioni da dentista senza laurea

 

Per gentile concessione di AIO che ringraziamo

Era l’amministratrice di un centro odontoiatrico ma si dilettava a fare la dentista anche se era priva di laurea, almeno secondo il tribunale di Ferrara che l’ha condannata per esercizio abusivo della professione a tre mesi di reclusione con la sospensione della pena.

Tutto comincia nel 2010 quando una paziente dello studio, si legge sulla stampa locale, si sottopose alle cure di devitalizzazione ed ad una seduta di igiene. Nonostante le cure la signora lamentava ancora fastidio e , quindi, tornò nello studio dove invece del solito dentista venne visitata dalla amministratrice che effettuò anche degli interventi direttamente nel cavo orale della paziente.

Ma il male non passò così la signora si rivolse ad un altro dentista che le consiglio un’altra devitalizzazione, oltre alla rimozione di tre denti del giudizio e l’otturazione di alcune carie.

Gli avvocati della amministratrice condannato hanno annunciato di voler ricorre in appello per dimostrare che la donna svolgesse solamente mansioni amministrative