Una regolare igiene orale rappresenta un fattore importante di difesa delle malattie del cavo orale prevenendo carie, gengivite e parodontite, mantenendo inoltre in salute l’intero organismo, migliorando la qualità della vita personale relazione.

Per rimuovere la placca batterica dalle superfici dei denti e delle gengive, l’utilizzo del solo spazzolino e dentifricio non è sufficiente; è indispensabile infatti l’uso aggiuntivo di uno strumento interdentale, che sia efficiente nel pulire gli spazi tra un dente e l’altro difficili da raggiungere col normale uso dello spazzolino.

Lo spazio interdentale può diventare facilmente una cavità per la placca batterica, causa dell’insorgenza di infiammazione gengivale fino al sopraggiungere delle carie. Le statistiche ci dicono che moltissime persone non hanno mai utilizzato uno strumento per l’igiene interdentale. Le stesse statistiche ci dicono le persone oltre i 45 anni sembrano essere più motivate all’utilizzo dello strumento interdentale rispetto ai più giovani. Le donne effettuano l’igiene orale interdentale più spesso rispetto agli uomini. Un’altra differenza riguarda i fumatori, che sembrano essere meno sensibili all’utilizzo dello strumento interdentale rispetto ai non fumatori. Più recentemente, è stato dimostrato come l’igiene orale interdentale garantisca benefici anche a lungo termine in quanto il suo utilizzo regolare previene la comparsa di carie ostacolando l’avanzamento della malattia parodontale riducendo il pericolo di perdere i denti negli anni.

Il filo interdentale è lo strumento più conosciuto è sicuramente trova larga applicazione nei casi in cui lo spazio tra i denti sia piuttosto stretto e non consenta il passaggio di altri dispositivi. Lo scovolino risulta più efficace del filo interdentale, abile a rimuovere il 32% di placca in più rispetto al normale spazzolino e a limitare del 52% l’infiammazione gengivale. Prodotti da setole in nylon avvolte intorno ad una sottile anima in metallo, gli scovolini hanno un diametro variabile, adattabile ai diversi spazi interdentali. Per la loro caratteristica di ripulire il centro dello spazio tra i denti, rappresentano lo strumento più efficace per l’igiene interdentale dei pazienti affetti da parodontite, in cui lo spazio interdentale è generalmente più largo e la superficie del dente da pulire più ampia. I bastoncini in legno hanno una scarsa evidenza, l’idropulsore viceversa risulta strumento efficace nell’igiene interdentale.